Howe-Baldini, coppia d'oro alla riscossa

Sulla strada del pieno recupero. Andrew Howe comincia a far rombare i motori. Tirato a lucido, e reduce da qualche giorno al caldo delle Canarie (dove si è recato per i primi test con le scarpe chiodate ai piedi), il vice campione del mondo di Osaka 2007 si è presentato all'appuntamento con la Convention Nazionale dei tecnici di Ancona accennando al suo programma di rientro. "Sto molto meglio - racconta l'azzurro - e credo che nel mese di maggio farò una prima serie di gare. Comincerò dai 100 metri, visto che fino ad ora, considerata la cautela con la quale sto coimciando a caricare sul tendine d'Achille operato, mi sono potuto concentrare soprattutto sulla velocità. Tornerò nel salto in lungo alla metà di giugno, non prima, sempre che le cose procedano regolarmente".

FIDAL